Martedì 22 Agosto 2017



pubblicato il 17.08.2017
CORSI PER LA FORMAZIONE DI IDROSOMMELIER AD ALESSANDRIA.

A tutti gli interessati.

I prossimi corsi per la formazione di Idrosommelier finalizzati all’abbinamento cibo/acqua minerale a tavola sono in programma:
Martedì 19 e Mercoledì 20 Settembre 2017 - 1° e 2° livello nelle sale dell’Hotel Diamante ad Alessandria – Viale della Valletta, 180 (ex via Gambalera,137) tel. +39 0131 611111.

E’ necessario prenotare entro il 12 Settembre 2017.
Il corso sarà attivato al raggiungimento dei 15 partecipanti.

Per informazioni: Giuseppe Amati
Segreteria: Via Popilia, 126 – 47922 Viserba (RN)
Tel. e fax 0541.733403 – Cell.368.421346
www.degustatoriacque.com – info@degustatoriacque.com



pubblicato il 24.03.2011
22 Marzo 2011 Giornata Mondiale dell’Acqua.

E’ risaputo che il pianeta, per due terzi, è ricoperto d’acqua, di cui il 97% è acqua salata. Del restante 3% solo un terzo è disponibile per i consumi domestici, agricoli e industriali.
E’ altrettanto noto che in Italia il consumo pro – capite è di circa 250 litri. Per non parlare del consumo di acque minerali che ci vede primi consumatori al mondo, con 260 marche commerciali che vendono oltre 10 miliardi di litri all’anno.
Ma pochi sanno che quasi la metà che scorre negli acquedotti italiani va persa per incuria, per perdita nelle condutture; lo dice l’Istat che porta alcuni esempi come quello di regioni dove, per ogni 100 litri erogati si immettono in rete 180 litri.
Serve dunque maggior controllo e soprattutto conoscenza. Nella Giornata Mondiale dell’acqua, martedì 22 marzo, sono molte le voci che si levano a difesa di un consumo consapevole.
A Roma ne parlerà il WWF in occasione della presentazione dell’ edizione italiana del volume State of the World 2011 “Nutrire il pianeta” del Worldwatch Institute. Il WWF è stato protagonista, all’interno dell’ampio Movimento dei Forum dell’acqua che vede coinvolti diocesi, centri sociali, comitati locali, amministrazioni comunali, sindacati e associazioni, della raccolta delle firme per i referendum contro la privatizzazione dell’acqua. Una raccolta che si è tradotta in un risultato eccezionale, mai raggiunto prima: sono stati oltre 1.400.000 gli italiani e le italiane che hanno firmato grazie all’impegno di migliaia di volontari che hanno organizzato banchetti, iniziative e dibattiti in tutti i Comuni d’Italia.
Questo è il segnale più importante che sta crescendo l’attenzione e la cura per questo bene che deve restare pubblico.
“Occorre far si che l’umanità intera possa avere accesso a questo patrimonio di tutti. – afferma Leopoldo Pasquini, presidente del Consorzio San Geminiano Italia, il polo di grossisti indipendenti più importante nella distribuzione di bevande in Italia – Il nostro gruppo commercializza acqua minerale e il nostro impegno, pur in una logica di libero mercato, è quello di ridurre il più possibile l’impatto ambientale di questo consumo, favorendo il vetro a rendere. Come cittadino invece credo sia importante ripristinare, in ogni località, l’uso e il consumo dell’acqua potabile riportando in auge un simbolo delle nostre comunità: la fontanella, che farebbe bene anche al paesaggio urbano”.
Un contributo arriva anche dall’industria alimentare che si fa sempre più ecosostenibile. Nonostante al comparto faccia capo solo l’1,8% del consumo idrico, rispetto al 60% utilizzato dall’agricoltura, Federalimentare rimarca l’impegno nella promozione di un consumo idrico responsabile. Se dagli anni Novanta a oggi, i consumi di acqua da parte dell’industria alimentare si sono ridotti, in media, di circa il 30-40%, esistono ‘case history’ di importanti aziende alimentari italiane che documentano risparmi di acqua anche del 60-70% (per tonnellate di prodotto) e del 40-50% (in valori assoluti). Solo per fare un esempio concreto: se una decina di anni fa, per produrre un litro di soft drink servivano 6 o 7 litri d’acqua, oggi è possibile arrivare a utilizzarne poco meno di 2 litri. Per l’immediato futuro, focalizzando l’attenzione sull’Italia, il risparmio possibile nel settore del Food&Drink – secondo l’Ecologic Institute for International end European Environmental policy – è stato valutato in circa 257 milioni di metri cubi di acqua l’anno (2% del totale industria in Europa e 20% del manifatturiero italiano). Che corrisponde a un vantaggio, in termini economici, per le imprese, di circa 55 milioni di euro l’anno.
Ognuno di noi consuma, per le semplici necessità domestiche, 213 litri di acqua, praticamente due vasche da bagno colme. Senza pensarci troppo se ne vanno circa 40 litri per cucinare e lavare, dagli 8 ai 30 litri per lo sciacquone, 170 litri per la lavatrice, dai 50 ai 100 litri per la pulizia quotidiana. Solo due litri per bere, spesso senza sapere cosa beviamo, quali proprietà e caratteristiche. In questo viene in aiuto l’A.D.A.M., Associazione Assaggiatori Acque Minerali, nata proprio per rispondere ad un bisogno di educazione al consumo, al giusto rapporto tra acqua e cibo.
“L’associazione organizza corsi periodici per imparare a degustare e conoscere le caratteristiche organolettiche delle acque. – racconta Giuseppe Amati, segretario generale dell’associazione – Riteniamo importante che cresca la consapevolezza e che il consumo dell’acqua non diventi un fatto economico privato. Con il nostro lavoro di sensibilizzazione vogliamo contribuire a ridurre il gap di ignoranza che purtroppo esiste anche a livello professionale”.
L’auspicio, nella giornata mondiale delle acque, è che ognuno, nel suo privato e nell’attività aziendale, impari le regole del riuso e del riciclo che consentono di risparmiare il consumo di milioni di litri all’anno.
Luigi Franchi

Pubblicato su:
Cateringnews.it - Direttore Responsabile Roberto Martinelli - Autorizzazione del Tribunale di Bologna Nr. 8143 del 21/12/2010


pubblicato il 26.08.2008
COMUNICATO STAMPA

Istituto nazionale per il Commercio Estero

COMUNICATO STAMPA

PROGRAMMA STRAORDINARIO A FAVORE DEL MADE IN ITALY 2008
PROGETTO EVENTI STRAORDINARI
INIZIATIVA: PARTECIPAZIONE EXPO UNIVERSALE DI ZARAGOZA 2008 --AZIONI A FAVORE DELLE ACQUE MINERALI ITALIANE
20/07/2008 25/07/2008

L’ICE è presente dal 20 al 25 luglio 2008 alla Expo Universale di Zaragoza con una iniziativa a favore delle acque minerali italiane, collocandosi perfettamente nel tema dell’Expo che è “L’acqua e lo sviluppo sostenibile”. Tale tema si inserisce, come noto, negli obiettivi del Millennio e nei più specifici obiettivi del Decennio dell’acqua (2005 – 2015) proclamati dall’ONU.
L’ICE ha elaborato un progetto che valorizza il Padiglione Italiano, realizzato dal Ministero degli Affari Esteri, attraverso una mostra dedicata alle acque minerali italiane, collocata in uno spazio espositivo in cui sono presentate etichette antiche e bottiglie storiche di design, accanto ad una selezione di 15 acque minerali corredate da un’apposita scheda conoscitiva che richiama l’attenzione del consumatore sugli aspetti igienico-salutistici dell’acqua e propone in modo professionale un nuovo aspetto, quello della sua degustazione e del corretto abbinamento al cibo. Alcuni degustatori insegnano ai visitatori, attraverso mini-corsi e spiegazioni, l’acqua minerale più adatta da bere con ciascuna pietanza, oltre a fornire informazioni sulle acque italiane.

Lo spazio è arricchito da elementi grafici e multimediali, come la proiezione di un filmato emozionale che in un excursus storico dalla fine dell’800 ai giorni nostri ripercorrerà l’evoluzione dell’industria dell’acqua minerale, e l’esposizione di pannelli espositivi sulla distribuzione delle sorgenti, le indicazioni terapeutiche, e l’importanza dell’acqua nelle diverse fasi della vita.

I visitatori hanno anche la possibilità di accedere ad un programma computerizzato, che attraverso un apposito “touch screen” consentirà di scegliere la propria acqua in modo personalizzato. Il programma multimediale conterrà inoltre un test a percorso dal titolo:"quale è la tua acqua ideale", che in base alle abitudini alimentari, al tipo di vita, e alla presenza di eventuali malattie, individuerà per ciascuno di noi, la tipologia di acqua più appropriata.

Infine il 21 luglio nei locali del Ristorante del Padiglione Italiano, verrà organizzata una cena didattica di degustazione “Acqua: il gusto della Vita”, alla quale saranno invitati 60 ospiti, scelti tra rappresentanti istituzionali locali e italiani, ristoratori e giornalisti.
La cena sarà realizzata in collaborazione con esperti dell’Associazione Degustatori Acque Minerali e tecnici delle singole aziende, e saranno proposti abbinamenti acqua-cibo attraverso l’assaggio guidato di eccellenti acque minerali italiane con specifiche preparazioni culinarie che ne esaltino le caratteristiche organolettiche, che si accompagneranno a prodotti tipici italiani.

E’ stata anche realizzata una Guida sull’Eccellenza delle acque italiane”, curata dal
prof. Alessandro Zanasi, appartenente al Comitato Scientifico dell’ADAM (Associazione
Degustatori Acque Minerali). La guida ha come obiettivo quello di informare i consumatori
sull’eccellenza e le proprietà caratterizzanti le acque minerali italiane .


Federica Attalla
Zaragoza, 20 luglio 2008


pubblicato il 06.02.2008
PIANETA BIRRA 23-26 FEBBRAIO 2008

“Per non perdersi in un bicchiere d’acqua”

Frizzante, liscia, effervescente, naturale, gassata, oligominerale, ricca di sali, leggera, calcica…
C’e veramente da perdersi in un bicchiere d’acqua.
Le risposte alle molte domande che spesso ci poniamo quando dobbiamo scegliere quale acqua bere, le troviamo a Pianeta Birra in un esclusivo spazio educazionale, informativo e culturale riservato all’alimento più importante per l’uomo: l’acqua.

Un’area ricca di eventi dove l’acqua minerale, anzi le acque minerali saranno protagoniste, un’occasione unica per richiamare l’attenzione del consumatore sugli aspetti igienico salutistici di questo prodotto e proporre in modo professionale un nuovo aspetto, quello della sua degustazione e del suo abbinamento al cibo.

L’evento è coordinato dall’A.D.A.M. Associazione Degustatori Acque Minerali

L’iniziativa prevede:
Un’area espositiva
Incontri didattico divulgativi
Degustazioni guidate di acque minerali
Corso di degustazione di 1° livello per Idrosommelier

1) Lo spazio espositivo (pad. A1, stand 135)
presenterà una selezione di acque minerali italiane: Balda, Cutolo, Fonti del Vulture, Galvanina, Gaudianello, Lauretana, Levico, Maniva, Nerea, Pian della Mussa, San Benedetto, Sangemini, Santafiora, Sorgente Valcinoviana, Valtrebbia.
Un’apposita area dello stand sarà impegnata dai suggestivi pannelli della mostra itinerante
“I Volti dell’Acqua”di Donna Sommelier Europa, evento realizzato con il sostegno e la collaborazione della Regione Piemonte.

2) La parte didattico-divulgativa curata da medici e nutrizionisti fornirà notizie, informazioni e curiosità sul mondo delle acque minerali in bottiglia, permettendo al consumatore di acquisire tutti gli elementi indispensabili per poter poi scegliere l’acqua più adatta alle proprie esigenze.
I visitatori avranno anche la possibilità di accedere ad un programma computerizzato, che attraverso un apposito “touch screen” consentirà di scegliere la propria acqua in modo personalizzato.

3) Il corso di degustazione per Idrosommelier di 1° livello, un vero percorso sensoriale, con abbinamento ai cibi, sarà curato da esperti dell’ADAM, che rilasceranno ai partecipanti un attestato di partecipazione.

La valenza culturale dell’iniziativa sarà arricchita dalla presenza di uno spazio riservato al Museo Nazionale delle Acque Minerali, sarà così possibile ripercorrere, attraverso una serie di pannelli, un excursus storico dell’industria dell’acqua minerale italiana dalla fine dell’800 ai giorni nostri ed apprezzare interessanti pezzi di archeologia industriale, fra i quali un “saturatore di gas Carbonico” risalente agli anni 30.


Programma eventi

Sabato 23 febbraio
Ore 11,00 “Degustazione guidata di acque minerali”
Ore 15,00 Il presidente Adam Mario Celotti presenterà la nuova “ Carta delle acque minerali”
Ore 15,30: “Degustazione guidata di acque minerali”

Domenica 24 febbraio
Dalle ore 10,30 alle 16,00 circa: “Corso di 1° livello per Idrosommelier” Sala Ravezzi 1
Ore 15,00: la giornalista Maria Luisa Alberico “Donna Sommelier Europa” presenterà il suo libro “ Acque alla carta”.

Lunedì 25 febbraio
Ore 11,00: “Degustazione guidata di acque minerali”
Ore 15,00: presentazione del “Museo nazionale delle acque minerali” da parte del dott. Alessandro Zanasi
Ore 15,30: “Degustazione guidata di acque minerali”

Martedì 26 febbraio
Ore11,00: “Degustazione guidata di acque minerali”
Ore 15,00: “Degustazione guidata di acque minerali”



pubblicato il 01.11.2007
COMUNICATO DELLA FIERA TERMATALIA - OURENSE - SPAGNA

Termatalia 2007 supera los 35 millones de euros en volumen de negocio


Fecha: 24/10/2007

>> 14.000 personas visitaron la sétima edición de una feria que contó con la presencia de 272 expositores de 25 países

>> En paralelo a la actividad ferial se celebró el II Encuentro Internacional sobre Agua y Termalismo que acogió el IV Encuentro de Ciudades Termales

“Termatalia va por delante de lo que pretendemos que sea el termalismo en el futuro”. Con estas palabras clausuraba el vicepresidente de la Xunta de Galicia, Anxo Quintana, la séptima edición de la Feria Internacional del Turismo Termal que cerró sus puertas el pasado 21 de octubre después de tres días de intensa actividad durante los que se superaron las previsiones iniciales de volumen de negocio, llegando a ascender esta cifra a los 35 millóns de euros.

Termatalia, la única feria internacional del sector en la Península, cierra sus puertas habiendo recibido a 14.000 persoas, de las que se calculan que 4.000 fueron profersionales del sector y el resto, público general. Esta séptima edición contó con la participación de 272 expositores procedentes de 25 países y con la asistencia de más de 50 touroperadores e inversores de bienes de equipo participantes en las distintas misiones comerciales organizadas para la ocasión por distintas entidades como Turgalicia en conjunto con Turespaña, el ICEX o el ConseJo Superior de Cámaras de Galicia.

Destacó en esta edición la presencia de empresarios del sector termal y de los directores de turismo procedentes de Argentina y que participaron en la feria en una visita organizada por el Consejo Federal de Inversiones y por el Consejo Federal de Turismo de Argentina.

Además de Argentina, otros países como Portugal, Uruguay, México o Alemania tuvieron una fuerte presencia en esta feria. Cabe destacar la presencia de los patronatos de Turismo de las Comunidades Autónomas de Canarias, Cantabria y Castela-La Mancha y de las asociaciones como Balnearios de Galicia, Balnearios de Andalucía, Balnearios de Extremadura, Balnearios de España o la European Spas Association.

Al lado de los más destacados enclaves turísticos y termales de España, se promocionó la oferta, productos y aguas de otros destinos extranjeros como es el caso de Alemania, Marruecos, Túnez, Argentina, Uruguay, México, Brasil, Portugal, Bélgica, Bulgaria, Italia, Luxemburgo, Lituania, Eslovaquia, Eslovenia, Islandia, República Checa, Turquía, Rumanía, Francia, Polonia, Hungría, Jordania, Reino Unido, Chile, Suiza, Sudáfrica, Australia, ente otros países.


Actividades de la feria

La recreación de una gran Villa Termal fue una de las novedades de Termatalia 2007. En una superficie superior a los 1.600 metros cuadrados, esta Villa Termal contó con un diseño impactante y acogedor que, patrocinado por Villas Termales, recreó las distintas áreas de una estación termal para dar a conocer al público general en qué consisten este tipo de poblaciones.

Así, dentro de esta villa termal pudieron encontrarse los productos y servicios que en cualquier villa termal española, es decir, los específicos relacionados con la actividad como un Balneario en donde pudieron contemplarse piscinas, chorros de agua, hidromasaje y una amplia variedad de equipos, instalaciones y tratamientos que permitieron mostrar la realidad de un establecimiento termal. Estuvo equipada con las últimas tecnologías y novedades como una cabina-sauna o un flotarium.

Pero esta villa estuvo dotada además de servicios complementarios como un auditorio, mercado artesanal, gastronomía o una extensa exposición Bio-bliográfica sobre Termalismo, etc. Por último, dentro de esta villa termal, los asistentes a Termatalia disfrutaron de una relajante sesión en la Zona de Masajes, que contó con la colaboración del Colegio Profesional de Fisioterapeutas de Galicia.

Otro de los atractivos fue sin duda el Bar de Aguas, que ofreció la degustación gratuita de más de 25 marcas de agua envasada de diferentes países, con el objetivo principal de divulgar los distintos tipos de agua existentes, fomentar su consumo y las indicaciones de cada una para la salud.


El público pudo disfrutar además de continuos sorteos de estancias en centros termales de España y Portugal y de un 10% de descuento en la red de Balnearios de Galicia al hacer la reserva en feria.

Para difundir los recursos termales de Galicia y del Norte de Portugal entre los profesionales que visitan la feria, Termatalia diseñó una serie de Rutas Termales, esto es, una selección de enclaves de termales de Ourense, de Galicia y del Norte de Portugal.

- Ruta Ourense Termal, visita guiada a los principales enclaves termales de ciudad: As Burgas, A Chavasqueira y Outariz.

- Ruta Galicia Termal, visita guiada diferentes balnearios de Galicia. Se realizarán dos itinerarios diferentes: Occidental (incluye visita a Balneario de Mondariz y al Talaso Atlántico Baiona)

- Ruta Transfronteriza, visita guiada a centros termales, spas y a una planta envasadora de agua en Allariz, Verín y Chaves.


Entre otras actividades, ya profesionales, destacó la Cata Internacional de Aguas, que tuvo como uno de sus objetivos el impulsar la introducción de la carta de aguas en la restauración. Contó con la participación de numerosas marcas de distintos países correspondientes a las categorías de agua de mineralización débil, muy débil o agua con gas natural. Esta cata estuvo dirigida por la Asociación Gallega de Sumilleres, “Gallaecia”.

Las aguas premiadas en Termatalia 2007 fueron las siguientes:


- Agua de mineralización débil: Solares (1º premio, Cantabria); Mondariz (2º premio, Galicia) y Cabreiroá (3º premio, Galicia).

- Agua de mineralización muy débil: Bezoya (1º premio, Castilla-León), Agua Sana (2º premio, Galicia) y Spa Reine (3º premio, Bélgica).

- Agua con gas: Sousas (1º premio, Galicia), Fontecelta (2º premio, Galicia) y Cabreiroá (3º premio, Galicia).

Otra de las acciones llevadas a cabo en Termatalia fue la Bolsa de Empleo, en donde todas las empresas presentes en la feria tuvieron la oportunidad de presentar su oferta de puestos de trabajo y contactar con aquellas personas que, a la búsqueda de un empleo en el sector, depositaron allí su currículum. En total, se ofertaron en feria más de un centenar de puestos de trabajo. Estuvo patrocinada por la Dirección Xeral de Promoción do Emprego de la Consellería de Traballo de la Xunta de Galicia.

Entre las novedades de esta edición fue el Curso de Hidrosumiller impartido por la Associazione Degustatori Acque Minerali, ADAM, de Italia, que incluyó una introducción y degustación guiada a la cata de aguas y que estuvo especialmente orientado a los profesionales de la hostelería.


II Encuentro Internacional sobre Agua y Termalismo

Termatalia se convirtió además en un foro de debate, intercambio y análisis del sector a nivel mundial, a través del II Encuentro Internacional sobre Agua y Termalismo que reunió en la ciudad a reconocidos expertos de los distintos ámbitos relacionados co turismo de salud. En este encuentro participaron médicos, directores de turismo, empresarios, consultores termales, instituciones, ingenieros técnicos de minas y periodistas procedentes de distintos países de Europa y de Latinoamérica.


I Jornada: Ciencia e Innovación

El termalismo visto desde la perspectiva científica y de la innovación fue el tema sobre el que giró la jornada inaugural del II Encuentro Internacional sobre Agua y Termalismo que tuvo lugar hoy en Expourense, un día antes del comienzo de la séptima edición de Termatalia, Feria Internacional del Turismo Termal.

El acto inaugural de este II Encuentro estuvo presidido por el Director Xeral de Turismo, Rubén C. Lois, quien estuvo acompañado por el presidente del Comité Ejecutivo de Expourense, Ovidio Fernández Ojea, y por el teniente de alcalde de Ourense, Alexandre Sánchez Vidal.

Despúes del acto inaugural, la jornada comenzó con la conferencia de la vicepresidenta de Xeotermia Podhale S.A. , Gabriela Kierzyk, quien habló del aprovechamiento de las aguas geotermales en la zona de Podhale (Polonia), una comarca en la que esta empresa construyó la mayor instalación de aprovechamiento de agua geotermal para calefacción de Europa.

Durante la primera jornada se habló además de la Ley de Perímetros de Protección de los recursos hidrominerales. La representante del Instituto Geológico y Minero de España, Mar Corral, defendió la necesidad de crear este tipo de márgenes de protección de los acuíferos y de prohibir todas aquellas actividades que, dentro de este perímetro, puedan perjudicar a la calidad del agua.

Los peloides (lodos de origen volcánico o procedente de los sedimentos fluviales o marinos utilizado con fines terapéuticos) fueron protagonistas de esta primeira jornada en la que se presentó el I Congreso Iberoamericano de Peloides que se celebrará en Baiona entre el 4 y el 7 de noviembre.

Sobre la elaboración, esterilización y transporte de lodos termales, hablaron también el director médico del Balneario de Archena, Luis Ovejero, y la directora xeral de las Termas de Copahue (Arxentina), la doctora Ana Monasterio.

La sesión da mañana terminó con la conferencia, a cargo del consultor alemán Kurt Von Storch, sobre el sello de calidad internacional “EUROSPA-med”, una distinción otorgada por la European Spas Association (ESPA) que certifica la calidad de centros termales que cumplan los 400 requisitos que indica la ley y que pasan por el análisis minucioso de los tratamientos, equipamientos y seguridad ofrecidos por los balnearios europeos. En los 18 meses que lleva aprobada esta ley se han certificado ya 30, la mayoría de ellos ubicados en la República Checa. En España sólo uno, el balneario de Archena en Murcia, cha conseguido hasta el momento la “EUROSPA-med”.

En la sesión de tarde de la primera jornada del Encuentro se trataron temas como la utilidad terapéutica en los balnearios, más allá de la bebida, del agua con gas, sobre la que habló el presidente de la Sociedad Española de Hidrología Médica, el doctor Juan Carlos San José, o las ventajas del agua de mar para el tratamiento de enfermedades como la reuma, relatadas en este encuentro por el director médico de Laboratorios Quinton, Francisco Payá.

Esta primeira sesión continuó tratando el papel que juega la hidratación en la dieta, tema sobre el que habló el presidente de la Sociedad Española de Dietética, Jesús Román, y sobre la importancia de la dieta en la cura balnearia, aspecto desarrollado por el director médico del balneario de Alange, Hernando Jimeno.

Esta primera jornada terminó con la mesa redonda sobre la “revolución y compromiso con la dieta saludable” que estuvo moderada por el doctor Luis R. Míguez y en la que participaron distintos especialistas en dieta y gastronomía.


II Jornada: Turismo

El director xeral de Turismo, Rubén C. Lois, explicó durante su conferencia que Galicia dispone de más de 2.500 prazas hoteleras en balnearios y que supera las 500 en centros de talasoterapia y las 1.500 en hoteles con spa. Estos datos coinciden con los posteriormente explicados durante la presentación, por parte de Turespaña, del “Estudio de Turismo de Salud de España”.

Este estudio revela que “Galicia está a la cabeza del Estado en número de plazas hoteleras y que es una de las comunidades con más posibilidades de desarrollo del turismo termal”. A estos datos hai que añadir el hecho de que aún existen en ella más de 300 sin explotar en la actualidad y que se podrían poner en valor.

Esta segunda jornada del Encuentro acogió además la presentación de los planes de desarrollo de los balnearios en Polonia, a cargo del vicepresidente de la Agencia Polaca de Desarrollo del Turismo, Tomás Majka, quien explicó que en este país los balnearios están considerados como “áreas prioritarias de producto y marca turística”. La trayectoria da European Spas Association, ESPA, fue presentada también en esta jornada por el director de Proyectos de esta entidad, Reinhard Petry.

Dentro de las conferencias que relataban las experiencias extranjeras destacaron además las charlas impartidas por Claudio Quintana y Marcelo Fonticiella, directores de Turismo de Paysandú y Salto, las principales áreas termales de Uruguay, país invitado en esta séptima edición de Termatalia.

La directora general de Planeación Turística de la Secretaría de Turismo de Jalisco (México), María del Socorro Verduzco, presentó la oferta termal de este estado mexicano. Por su parte, los representantes de la “World Media Partners“ de la República Checa hablaron de la promoción interactiva de la oferta termal a través de proyectos como el www.visiteuropeanspas.com.

Durante esta jornada se celebraron además dos mesas redondas. La primera de ellas giró sobre “Cómo conseguir el modelo de empresa sostenible y de calidad”. Moderada por el gerente de Balnearios de Galicia, Benigno Amor, contó con la participación del director general del ICTE, Fernando Fraile, además de consultores, una asesora en wellness, Teresita Van Strate y el director del Grupo Tesal, Tomás Ares.

La segunda de estas mesas trató el tema de “Un negocio para cada tipología de agua”, moderada por el decano de la Facultad de CC. Empresariales y Turismo del Campus de Ourense, Jesús Abad, y en la que participaron el gerente del Grupo Nextel, Jordi Gurri, el director de proyectos de ESPA, Reinhard Petry, y la directora de la revista oficial de Termatalia, Tribuna Termal.


IV Encuentro de Ciudades Termales

El II Encuentro Internacional sobre Agua y Termalismo acogió en la jornada del sábado 20 de octubre la celebración del IV Encuentro de Ciudades Termales, en el que Ourense ejerció de anfitriona y durante el que la concejal de termalismo, Marta Arribas, y el teniente alcalde, Alexandre Sánchez Vidal, presentaron el Plan Estratégico de Termalismo de la ciudad. Este encuentro contó además con la participación de grandes consultores y expertos en termalismo a nivel mundial como son Jorge Mangorrinha o Paul Simons.

Como villa termal invitada, la teniente de alcalde de Verín, Carmen Pardo, presentó en este encuentro el Patrimonio Balneario de Verín. Por su parte, el profesor Adriano Azavedo, presidente de la región turística de Dao-Lafoes, la principal área termal de Portugal, presentó sus experiencias termales en los cinco balnearios con los que cuenta en la actualidad: Termas de San Pedro do Sul, Termas de Alcafache, Termas do Carvalhal, Caldas da Felgueira y Caldas de Sangemil.

Esta jornada trató además el polémico tema de la aplicación del canon del agua a la explotación balnearia, del que se encargó el ingeniero técnico de minas y asesor de balnearios en Cataluña y Valencia, Josep Querol. Estas conferencias terminaron con una charla sobre prevención de riesgos laborales en el sector termal impartida por personal técnico de FREMAP.




pubblicato il 22.06.2007
L'A.D.A.M. fa cultura sull'acqua al SANA di Bologna

SANA 13-16 SETTEMBRE 2007

“Per non perdersi in un bicchiere d’acqua”

Frizzante, liscia, effervescente, naturale, gassata,oligominerale, ricca di sali, leggera, calcica…
C’e veramente da perdersi in un bicchiere d’acqua.
Le risposte alle molte domande che spesso ci poniamo quando dobbiamo scegliere quale acqua bere, le troviamo al SANA in un esclusivo spazio educazionale, informativo e culturale riservato all’alimento più importante per l’uomo: l’acqua.

Un’area ricca di eventi dove l’acqua minerale , anzi le acque minerali saranno protagoniste, un’occasione unica per richiamare l’attenzione del consumatore sugli aspetti igienico salutistici di questo prodotto e proporre in modo professionale un nuovo aspetto, quello della sua degustazione e del suo abbinamento al cibo.

L’evento coordinato dal dottor Alessandro Zanasi, direttore del “Museo Nazionale delle Acque Minerali” e presidente nazionale dell’ ”Associazione Risorsa Acqua”, sarà realizzato con il supporto e la collaborazione di esperti dell’ADAM (Associazione Degustatori Acque Minerali), di Aquastore, la più importante vetrina di acque minerali italiane ed estere, della giornalista Gabriella Belisario e la partecipazione di Donna Sommelier Europa.

L’iniziativa prevede:
Incontri didattico divulgativi
Un’area espositiva
Corsi guidati di degustazione delle acque

1) La parte didattico-divulgativa curata da medici e nutrizionisti fornirà notizie, informazioni e curiosità sul mondo delle acque minerali in bottiglia, permettendo al consumatore di acquisire tutti gli elementi indispensabili per poter poi scegliere l’acqua più adatta alle proprie esigenze.
I visitatori avranno anche la possibilità di accedere ad un programma computerizzato, che attraverso un apposito “touch screen” consentirà di scegliere la propria acqua in modo personalizzato.


2) Lo spazio espositivo (pad.22, stand A66) raccoglierà una selezione di oltre 20 fra le più note acque minerali italiane ( San Pellegrino, Boario, Uliveto, Rocchetta; San Benedetto, Ferrarelle, Galvanina Lievissima, Cerelia, Sveva, Maniva, Fonte Margherita, Santa Croce, S.Anna di Vinadio,Alba,Azzurra,San Giacomo,Surgiva,Goccia di Carnia,Tre Santi,…) e proporrà inoltre numerosi brand stranieri, fra questi:

- Voss, un cilindro di cristallo con tappo argenteo, l’acqua preferita da Madonna;
- Bling H2O, bottiglia con logo scritto in cristalli di Swarosky del costo di 70 euro;
- Iceberg, un’acqua di “antiquariato”proveniente direttamente dagli iceberg della
calotta artica.



Uno spazio apposito sarà poi dedicato alle Acque dei Cesari, si tratta di quelle fonti di acqua minerale già conosciute e sfruttate in epoca romana (a volte anche pre-romana) che sono tutt’ora imbottigliate e commercializzate. Una realtà storica, culturale e archeologica curata da Gabriella Belisario.
Le acque esposte saranno corredate da una apposita scheda conoscitiva contenente caratteristiche, proprietà e gli eventuali abbinamenti gastronomici.
Un’apposita area dello stand sarà impegnata dai suggestivi pannelli della mostra itinerante
“I Volti dell’Acqua”di Donna Sommelier Europa, evento realizzato con il sostegno e la collaborazione della Regione Piemonte.

3) I corsi pratici di degustazione delle acque minerali, un vero percorso sensoriale,con abbinamento ai cibi, saranno curati da esperti dall’ADAM ,che rilasceranno ai partecipanti un attestato di partecipazione.

Nel corso della manifestazione il presidente dell’ADAM Mario Celotti presenterà alla stampa la nuova edizione della “Carta delle Acque per la ristorazione” e il libro della giornalista Maria Luisa Alberico “Acque alla carta- le acque minerali piemontesi incontrano i piatti e i vini della tradizione”.

La valenza culturale dell’iniziativa sarà arricchita dalla presenza di uno spazio riservato al Museo Nazionale delle Acque Minerali, sarà così possibile ripercorrere, attraverso una serie di pannelli, un excursus storico dell’industria dell’acqua minerale italiana dalla fine dell’800 ai giorni nostri ed apprezzare interessanti pezzi di archeologia industriale, fra i quali un “saturatore di gas Carbonico” risalente agli anni 30.


Programma eventi

Giovedì 13 settembre
ore 11,00 “Corso di degustazione acque minerali”
ore 15,00 Il presidente Adam Mario Celotti presenterà la nuova “ Carta delle acque minerali”
ore 15,30: “Corso di degustazione acque minerali”

Venerdì 14 settembre
ore 11,00 e ore 15,30: “Corso di degustazione acque minerali”

Sabato 15 settembre
Ore 11,00: “Corso di degustazione acque minerali”
Ore 15,30: presentazione del “Museo nazionale delle acque minerali” da parte del dott.Alessandro Zanasi
Ore 16,00:la giornalista Maria Luisa Alberico presenterà il suo libro “ Acque alla carta”

Domenica 16 settembre
Ore11,00: consegna del premio “La donna dell’acqua 2007”
Ore 14,30: “Corso di degustazione acque minerali”


pubblicato il 19.04.2007
“I VOLTI DELL’ACQUA”

ARTICOLO SULLA MOSTRA “I VOLTI DELL’ACQUA”

L’acqua è essenziale alla nostra sopravvivenza. E’ indispensabile al nostro corpo perché permette una rigenerazione delle cellule nonché l’idratazione del corpo e l’arricchimento in sali minerali. Tuttavia, beviamo dell’acqua ogni giorno senza sapere esattamente da dove viene, come è trattata, e quali ne sono le proprietà fisiche. L’acqua è una bevanda così scontata che non teniamo conto delle differenze che esistono tra ognuno di loro. Ma cosa beviamo?


E’ per rispondere a questa domanda che Donna Sommelier Europa ha predisposto, presso il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, la più completa Rassegna di tutte le acque minerali piemontesi: “I Volti dell’Acqua: Le fonti del piacere e del benessere”. organizzata con il patrocinio e il sostegno della Presidenza della Giunta e dell’Assessorato al Turismo della Regione Piemonte.


La Mostra era inserita in un’emozionante riflessione sul tema dell’acqua, elemento originario e costitutivo della vita, e aveva come filo conduttore l’esplorazione dei molteplici “volti” dell’acqua: dall’aspetto mitico-simbolico alla consapevolezza dell’acqua come bene e risorsa insostituibile da tutelare e da garantire alla stragrande maggioranza delle popolazioni che, nel mondo, ancora oggi non hanno accesso diretto all’acqua potabile.


L’Associazione Donna Sommelier Europa ha inoltre messo a disposizione la sua esperienza nell’ambito ristorativo e tecnico predisponendo una serie di laboratori “Acqua:il gusto della vita” in collaborazione con gli esperti A.D.A.M (Associazione Degustatori Acque Minerali) e dei tecnici delle singole aziende in cui erano proposti abbinamenti acqua–cibo attraverso l’assaggio guidato delle eccellenti acque minerali piemontesi con specifiche preparazioni che ne esaltavano le caratteristiche organolettiche.


Di grande impatto è stato l’accenno al benessere, alla cura della persona e della bellezza attraverso la documentazione dei positivi effetti di una corrette idratazione e dell’apporto salutistico termale. In occasione delle giornate di chiusura è stato organizzato un percorso didattico con la partecipazione del Segretario dell’A.D.A.M,il Dott. Amati, seguito da una cena didattica. Nell’ambito delle Universiadi, la Mostra è stata anche aperta per la Notte Bianca del sabato 27 gennaio ed ha accolto circa 350 visitatori.


L’installazione era curata dallo staff tutto femminile dello studio +39 dell’Architetto Alessandra Chiti così come elegantemente femminile era la grafica di Martina Paradiso che prevedeva una serie di pannelli di grandi dimensioni che guidavano, in un’atmosfera luminosa, rilassante e distensiva, con il sottofondo musicale delle musiche di Louis e Ivano Attori, i visitatori nel percorso esplorativo. Le suggestive immagini riprodotte erano tratte dagli emozionanti scatti del noto fotografo torinese Dario Lanzardo e della fotografa Maria Grazia Ferraris.


Sono state distribuite durante tutto il periodo della Mostra oltre 3.000 bottiglie di acque minerali piemontesi, e, per l’evento, Donna Sommelier ha predisposto 2.500 calendari, oltre 3.000 card e biglietti invito alle degustazioni, oltre 3.000 brochure illustrative, locandine e depliant esplicativi dei laboratori. Al successo della Rassegna hanno contribuito la piena collaborazione della Direzione del Museo di Scienze Naturali, la documentazione tecnico-scientifica dell’Assessorato al Turismo, Direzione Turismo Sport Parchi. La partecipazione delle aziende imbottigliatrici di acque minerali si è concretizzata mediante il cospicuo invio di confezioni nelle varie tipologie.




DONNA SOMMELIER EUROPA
C.so Siracusa, 122
10137 Torino
Tel: 349 4654523
Email: info@donnasommelier.it


pubblicato il 17.03.2006
CORSI DI 1° LIVELLO A PESCHIERA E GRADO

L’A.D.A.M. perseguendo lo scopo sociale di favorire la conoscenza e la valorizzazione dell’elemento-alimento “acqua minerale” ed il suo corretto abbinamento a tavola, ha siglato un accordo con A.M.I.R.A. (Associazione Maîtres Italiani Ristoranti Alberghi) per l’aggiornamento dei Maîtres d’Hotel, Ristoraratori, Albergatori, Operatori della ristorazione iscritti all’associazione, creando così la nuova figura del Maître Idrosommelier.

Il prossimi corsi realizzati grazie al prezioso supporto di Goccia Di Carnia Spa – Forni Avoltri (UD), si svolgeranno:

lunedì 20 marzo, presso l’Hotel Al Fiore – Lungolago Garibaldi n. 9 – Peschiera del Garda;

martedì 11 aprile, presso il Grand Hotel Astoria - Largo S.Grisogono n. 3 - Isola di Grado (GO)

Programma:

Ore 15.00 registrazione partecipanti.

“ 15.30 inizio corso.

“ 19.30 cena di lavoro con abbinamento acque minerali.

CONTENUTI 1° LIVELLO

a) conoscere l’acqua

b) i principi alimentari delle acque minerali

c) come leggere le etichette delle acque minerali

d) le condizioni igieniche delle acque minerali

e) classificazione delle acque

- quantitativa

- qualitativa

f) introduzione alla degustazione 1° riconoscimento quattro acque minerali

g) verifica e approfondimento

Ai corsi di formazione possono partecipare anche tutti gli interessati che si iscrivono all’A.D.A.M..

Ai partecipanti ai corsi sarà rilasciato l’attestato.

Per informazioni: info@degustatoriacque.com







pubblicato il 01.03.2006
CORSO DI 1° LIVELLO AD "ALIMENTA" FIERA DI UDINE

Frizzante, liscia, piatta, leggermente gasata, effervescente naturale, oligominerale, filtrate, purificate, c’è veramente da perdersi in un mare d’acqua.
<br>Siano i maggiori bevitori mondiali d’acqua minerale, oltre 180 litri a testa, ma sappiamo veramente poco su questo prodotto, che per la maggior parte dei consumatori è un “grande sconosciuto”.
<br>Partendo da queste considerazioni l’A.D.A.M. organizza periodicamente corsi per approfondire la conoscenza sui mille volti di questo elemento, alimento indispensabile alla nostra vita per fornire al consumatore, tutti gli elementi utili per effettuare una scelta responsabile.
<br>Fra gli obiettivi dei corsi c’è anche quello più edonistico, ma non per questo meno importante, della valorizzazione dell’acqua a tavola, mediante un adeguato accostamento al cibo, un modo per arricchire la nostra gastronomia e scoprire un nuovo sapore, quello dell’acqua.
<br>
<br>Il prossimo corso organizzato in collaborazione con Udine Fiere e A.M.I.R.A. Associazione Maitres Italiani Ristoranti Alberghi - Sezione di Udine, si svolgerà presso il quartiere fieristico udinese a Torreano di Martignacco (UD), in occasione della 20° edizione di “ALIMENTA” (Salone dell’Alimentazione, delle Tecnologie e del Turismo Enogastronomico), Martedì 14 marzo 2006 - Stand AMIRA - Teatro dei Sapori - Padiglione 8 - Ingresso Ovest
<br>
<br>Programma:
<br>Ore 11.00 apertura Fiera, registrazione partecipanti presso lo Stand AMIRA.
<br>“ 11.30 inizio corso.
<br>“ 15.00 fine corso, visita alla Fiera.
<br>Per partecipare al corso è sufficiente iscriversi all’A.D.A.M., la quota sociale annuale per il 2006 è di 25,00 euro, nell’iscrizione è compreso l’abbonamento ad una rivista, tessera e distintivo.
<br>Ai corsisti sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.
<br>Per informazioni: info@degustatoriacque.com
<br>
<br>


pubblicato il 14.01.2005
Convegno e corso degustazione - Pianeta Birra - Fiera di Rimini

“SAPER D’ACQUA”
5° Giornata Scientifica sulla conoscenza delle acque destinate all’alimentazione umana Lunedì 7 Febbraio 2005 ore 10.00
Sala Tiglio pad. A 6 - Fiera di Rimini.
Moderatore Prof.ssa Rosalba Mattei – Dipartimento alimentazione e nutrizione – Università di Siena

“L'acqua minerale si confronta con le nuove acque in bottiglia comparse sul mercato”
Ing. Giovanni Gurnari – Benaquam srl R.S.M.

“Acqua minerale uguale salute ? ”
Prof. Alessandro Zanasi - Policlinico Sant’ Orsola Bologna

"Acque minerali: conoscerle e perchè fidarsi".
Dott. Gianpiero Brozzo – Geologo, Resp. Controlli Ambientali ACAM S.p.A. - La Spezia

“Il volto nuovo dell’acqua nella ristorazione”
Sig. Mario Celotti - Presidente A.D.A.M.

Al convegno farà seguito un Corso di 1° livello per la Degustazione delle Acque Minerali, con inizio alle ore 14.30.
Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di frequenza.
Per informazioni: info@degustatoriacque.com - 0541 738028 tel.e fax – 368 421346 cell.


pubblicato il 31.03.2004
Acquanima - Venerdì 2 aprile - Verona

Comunicato stampa

Acquanima

Con un nome, certamente particolare, come Acquanima: a metà tra l’elemento vitale e l’elemento interiore più profondo, acqua e anima.

Insieme per raccontare un mondo, insieme per fare un viaggio attraverso le acque.

È quello che Caractère intraprende venerdì due aprile a Verona, nella sua boutique in Via Mazzini 24.

In contemporanea al Vinitaly, un appuntamento dedicato all’acqua, in giocosa e leggera contrapposizione.

Acquanima, rappresenta una delle tappe che il marchio Caractère propone nei suoi punti vendita. Infatti, dopo le giornate dedicate al profumo, ai colori, al thè, ecco un nuovo percorso di comunicazione nei confronti delle clienti.

Con la collaborazione dell’A.D.A.M. Associazione Degustatori Acque Minerali e dell’Idro-Sommelier Claudia Amati l’appuntamento nel negozio di Caractère rappresenta un viaggio alla scoperta di acque del tutto particolari che arrivano da diverse parti del mondo.

Dall’acqua norvegese, nota per essere l’acqua dell’artista Madonna, fino ad arrivare a scoprire quella che James Bond utilizza nei suoi film.

Insieme con le curiosità intorno all’acqua, le signore che parteciperanno alla piccola presentazione, avranno la possibilità di scoprire come si degusta l’acqua.

Inoltre, a tutti verrà consegnata la Carta delle Acque elaborata dall’ADAM, ovvero un interessante documento che rappresenta un vademecum alla scelta dell’acqua in rapporto al cibo.

Acquanima, nella sua prima tappa a Verona, porterà i suoi incontri con le clienti Caractère negli altri punti vendita in Italia: Trieste, Brescia, Milano, Torino, Palermo.

www.caractere.it



pubblicato il 05.02.2004
Programma - TecnoBar&Food - Fiera di Padova

Fiera di Padova - TecnoBar&Food - Lunedì 09 febbraio 2004



Programma:



Ore 10.00 "Non datecela a bere"



“Moderatore”



Dott.sa Laura Bellinazzo – Dietista e Giornalista



“Conosciamo l’acqua”



Dott. Giovanni Gurnari – C.P.S.A. San Marino



“L'acqua come nutriente dell’organismo umano”



Prof.ssa Rosalba Mattei – Dipartimento alimentazione e nutrizione – Università di Siena



“L’acqua nel 3° millennio: una sfida sociale, economica e sanitaria”



Dott. Fabio Tumietto Istituto malattie infettive Policlinico S. Orsola Malpigni di Bologna.



“L'acqua a tavola: come e cosa scegliere”



Dott. Alessandro Zanasi - Policlinico Sant’ Orsola Bologna



“La sicurezza dietro e dentro la bottiglia: confezionamento, trasporto e conservazione di un’acqua minerale”



Dott.sa Silvia Parola – Direttore tecnico Fonti di Vinadio



“Esigenze e dubbi del consumatore”



Onorevole Paolo Galletti – Direttore periodico ECO



“Dibattito, opinioni a confronto”



Dott. Michele Foglio - Dosso Alto S.p.A.



Dott.Giovanni Cargnello – Direttore SOC Tecniche Colturali Istituto Sperimentale per la Viticoltura



Sig. Mario Celotti - Presidente A.D.A.M.







Ore 14.30, inizio Corso di 1° livello per la Degustazione di Acque Minerali.

Ingresso libero in Fiera.

Attestato di partecipazione al corso.





Per informazioni: info@degustatoriacque.com

















pubblicato il 18.01.2004
Programma - Pianeta Birra - Fiera di Rimini

Fiera di Rimini - Pianeta Birra - Sabato 31 gennaio 2004.

Programma:

Ore 10.00 "Processo alle Minerali"

“Moderatore”

Dott. Gilberto Polloni – Centro I.T.A.R.D. Piacenza - Giornalista

“L'elemento acqua”

Dott. Giovanni Gurnari – C.P.S.A. San Marino

“L'alimento acqua”

Prof.ssa Rosalba Mattei – Dipartimento alimentazione e nutrizione – Università di Siena

“Aspetti salutistici delle minerali”

Dr. Alessandro Zanasi - Policlinico Sant’ Orsola Bologna

“Aspetti normativi ed igienici delle acque minerali”

Dott.sa Silvia Parola – Direttore tecnico Fonti di Vinadio

“L'acqua minerale a tavola”

Sig. Mario Celotti - Presidente A.D.A.M.

Dibattito, opinioni a confronto

Dr. Luigi Balducci – U.O. Igiene degli alimenti e della nutrizione – A.U.S.L. Rimini

Dott.Giovanni Cargnello – Direttore SOC Tecniche Colturali Istituto Sperimentale per la Viticoltura

Sig. Ottavio Righini – Funzionario - La Galvanina S.p.A.

On. Paolo Galletti – Direttore del periodico ECO

Dott.sa Sandra Morelli – Rappresentante Associazione Intesa



Ore 14.30, inizio Corso di 1° livello per la Degustazione di Acque Minerali.



Per informazioni: info@degustatoriacque.com



P.IVA 02 278 771 205
Adria Web